Comune di
Rifreddo
Comune di
Rifreddo
Comune di
Rifreddo  Provincia di Cuneo
Il comune su
Stai navigando in : Le News
   Le News
A Rifreddo niente TASI anche nel 2015. Per il secondo anno consecutivo la i rifreddesi non pagheranno la tassa sui servizi indivisibili

Anche nel 2015 i rifreddesi non pagheranno la TASI. Infatti, mentre nella stragrande maggiornza dei comuni si aumentano le imposte locali per far quadrare i bilanci dopo i tagli operati a livello centrale la Giunta comunale del piccolo comune della Valle Po ha presentato la proposta di bilancio di previsione 2015 senza la tassa sugli immobili istituita dal Governo nel 2014. Un impostazione di bilancio che se già nel 2014 era prerogativa di pochissimi comuni rischia quest’anno di far diventare Rifreddo un caso più unico che raro. " La non applicazione della TASI è un risultato - ci spiega il primo cittadino Cesare Cavallo - che ha quasi del miracoloso visti i pesanti tagli che da Roma sono arrivati per l'anno in corso. Per arrivare allo stesso, infatti abbiamo dovuto tagliare ulteriormente stanziamenti e spese ma anche  utilizzare i risparmi conseguenti alle estinzioni dei mutui fatte alla fine dello scorso anno nonché qualche onere di urbanizzazione. Una scelta non facile e che imporrà comportamenti ancora più virtuosi alla macchina comunale ma che ci permette di lasciare nelle tasche delle famiglie qualche centinaio di euro cadauna". Un fatto che sicuramente non dispiacerà a coloro che con l’ormai lunga crisi economca faticano a sbarcare il lunario e consentirà agli stessi qualche spesuccia in più. Perché la decisione di non imporre la Tasi divenga definitiva occorrerà ora che si pronunci il Consiglio Comunale ma si tratta più che altro di una formalità visto che la bozza è stata concordata ed implementata con la partecipazione di tutti i consiglieri. Il passaggio in Consiglio, previsto a fine mese, tuttavia renderà evidente i dettagli di come si sia arrivati a coprire i circa 25 mila euro di tagli arrivati da Roma e la stima dei 32 mila euro di Tasi che il Ministero dell'economia aveva a suo tempo effettuato per il piccolo paese della Valle Po. "A tal proposito - anticipa il Sindaco - possiamo già dire che la maggior parte delle riduzioni dei trasferimenti statali sono state compensate con riduzioni della spesa corrente. Più in dettaglio 11 mila euro vengono dai minori interessi sui mutui, oltre 5000 dall'organizzazione diretta delle manifestazioni attraverso l'utilizzo dei volontari civici e circa 3500 dalla diversa organizzazione del servizio di pulizia dei locali comunali. Per le risorse necessarie alla non istituzione della Tasi si è invece pescato dal recupero dei tributi evasi negli scorsi anni e dagli oneri di urbanizzazione oltre che naturalmente da una paziente opera di controllo di tante piccole spese che risultano ora ulteriormente efficentate".    
        
Effettua il login
              
Oppure registrati
Comune di Rifreddo
Via V. Emanuele II, 1 - 12030 (CN)
Tel: 0175.260022
Fax: 0175.490387
Email: info@comune.rifreddo.cn.it
Partita IVA: 00487200040
Email: info@comune.rifreddo.cn.it
Per conoscere gli indirizzi Email di settore,
consultare la pagina UFFICI
Fatturazione Elettronica - Codice Ufficio: UF32WA
Codice ISTAT: 004181
Codice catastale: H285
Codice fiscale: 85000390048
Partita IVA: 00487200040
Conto Corrente Postale: 10057123
IBAN (per i vostri bonifici bancari):
IT 73 Q 03111 46700 000000017540
» Privacy » Note legali » Credits » Accessibilità

Accessibilità dei contenuti Web (WCAG) 2.0 (Level AA)    Licenza Creative Commons      eng fra esp deu ru chi ara

Realizzato con il CMS per siti accessibili e responsive cic

eng fra esp deu
ru chi ara por
Accessibilità dei contenuti Web (WCAG) 2.0 (Level AA)     Licenza Creative Commons

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento