Comune di
Rifreddo
Comune di
Rifreddo
Comune di
Rifreddo  Provincia di Cuneo
Il comune su
Stai navigando in : Le News
   Le News
Il Consiglio Comunale contro la bozza di Legge Regionale sul consumo di suolo

Nella recente seduta consigliare rifreddese il sindaco Cesare Cavallo ed i suoi hanno preso decisamente posizione contro la bozza di Legge Regionale sul consumo di suolo approvando un Ordine del giorno in tal senso. Infatti, la delibera pur considerando condivisibile "la necessità di ridurre al minimo lo sfruttamento del suolo e di attivarsi per avere uno sviluppo territoriale ambientalmente compatibile" fa notare come nella bozza siano presenti "una serie di disposizioni totalmente prive di logica e che rischiano di creare innumerevoli problemi sia alle Amministrazioni locali che ai cittadini". In particolare nel mirino degli amministratori rifreddesi ci sono le idee di: costringere tutti i comuni del Piemonte a rivedere i propri Piani Regolatori per passare ed una programmazione su due livelli in ambiti territoriali omogenei, di spogliare i Comuni di una delle loro fondamentali competenze, di trattare, come spesso avviene sia a livello Regionale che nazionale, tutti gli enti allo stesso modo non tenendo conto delle specifiche differenze, di legiferare prima che sia chiaro il quadro nazionale della materia ed anche di non prevedere a carico della Regione espressamente la copertura dei costi legati alle varianti scaricando così sui comuni l'onere finanziario. Critiche che gli amministratori rifreddesi provvedono poi dettagliatamente a motivare e che alla fine si sostanziano nella richiesta alla Regione Piemonte di sospendere l’iter di approvazione della Legge fino a "dopo l'approvazione delle norme nazionali in materia di consumo in modo che venga seguito un iter logico per la programmazione urbanistica". Ma che invitano anche l’ente regionale a "riconfermare la centralità dei Comuni nella programmazione urbanistica eliminando le disposizioni sulla programmazione per ambiti territoriali sovracomunale", a valutare la possibilità di differenziare la normativa in base alla specifiche situazioni oppure a prevedere deroghe per i comuni montani e svantaggiati ed infine inserire nella Legge una norma che "metta a carico del bilancio regionale tutti i costi legati all'aggiornamento degli strumenti urbanistici". Un atto approvato all'unanimità dei presenti che gli Uffici hanno già provveduto a inoltrare ai vertici della Regione Piemonte e che si aggiunge alle numerose prese di posizione del mondo imprenditoriale nonché a quelle degli ordini professionali del settore.  


        
Effettua il login
              
Oppure registrati
Comune di Rifreddo
Via V. Emanuele II, 1 - 12030 (CN)
Tel: 0175.260022
Fax: 0175.490387
Email: info@comune.rifreddo.cn.it
Partita IVA: 00487200040
Email: info@comune.rifreddo.cn.it
Per conoscere gli indirizzi Email di settore,
consultare la pagina UFFICI
Fatturazione Elettronica - Codice Ufficio: UF32WA
Codice ISTAT: 004181
Codice catastale: H285
Codice fiscale: 85000390048
Partita IVA: 00487200040
Conto Corrente Postale: 10057123
IBAN (per i vostri bonifici bancari):
IT 10 N 06906 46700 000000004810

Accessibilità dei contenuti Web (WCAG) 2.0 (Level AA)    Licenza Creative Commons      eng fra esp deu ru chi ara

Realizzato con il CMS per siti accessibili e responsive cic

eng fra esp deu
ru chi ara por
Accessibilità dei contenuti Web (WCAG) 2.0 (Level AA)     Licenza Creative Commons

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento