Comune di
Rifreddo
Comune di
Rifreddo
Comune di
Rifreddo  Provincia di Cuneo
Il comune su
Stai navigando in : Le News
   Le News
Rifreddo l'esecutivo delibera la richiesta di Stato di emergenza per calamità naturale e fa il punto sui danni dell'alluvione

Domenica lavorativa per sindaco ed assessori comunali di Rifreddo. Gli stessi si sono, infatti, ritrovati per fare il punto sulle tante emergenze dovute alla recente alluvione che ha colpito la Valle Po nei giorni tra il 23 ed il 25 novembre e per deliberare la richiesta di stato di emergenza per calamità naturale. Un lavoro che ha permesso agli stessi di mappare le esondazioni, le frane e gli allagamenti avvenuti in paese per segnalarle agli enti preposti in modo da  poter eventualmente accedere a qualche contributo per la risistemazione del territorio. "Dopo essere intervenuti - ci spiega il primo cittadino Cesare Cavallo - nell'immediatezza dell'evento calamitoso per mettere in sicurezza persone e cose adesso si passa alla mappatura dei danni ed alla programmazione degli interventi di ripristino. Primo passaggio di questa nuova fase è stata la delibera di richiesta a Regione Piemonte e Governo Nazionale dello Stato di emergenza per calamità naturale. Infatti senza questa dichiarazione, che ci auguriamo arrivi al più presto, sarebbe impossibile per noi accedere alla risorse di cui abbiamo bisogno per mettere in sicurezza il nostro territorio o anche solo vederci riconosciuto un contributo sui tanti interventi fatti nei giorni dell'alluvione". Una delibera fondamentale a cui hanno fatto seguito la stesura una comunicazione-richiesta di sopralluogo al Genio civile per gli interventi su frane e smottamenti e una uguale missiva all'Autorità Interregionale per il Fiume Po (AIPO) per quanto riguarda le esondazioni ed i danni ingenti provocati dallo stesso. "Ci auguriamo - ha aggiunto il sindaco - che tutti gli enti a cui abbiamo scritto formalmente ci rispondano sollecitamente in modo da poter continuare a lavorare e a risolvere velocemente le tante problematiche aperte. Intanto approfitto per dire grazie a tutti quelli che si sono messi a disposizione durante l'emergenza. In particolare ci tengo a ringraziare i dipendenti comunali che si sono fermati in comune ben oltre i loro orari, le imprese che hanno messo a disposizione in tempo zero i loro macchinari, la Società Alpi acque che a tempo di record è riuscita a sistemare la complessa problematica della rottura della tubazione di adduzione dell'acquedotto comunale, i volontari di Aib e Protezione civile che hanno fatto uno splendido lavoro e più in generale tutti coloro che ci hanno aiutato a superare questo brutto momento". Una risposta d'insieme che se certo non ha risolto tutti i problemi legati alla calamità naturale ha comunque dimostrato ancora una volta come le popolazioni  rifreddesi e più in generale della Valle Po siano davvero eccezionali nell'affrontare le avversità. Ora, è questo sembra il senso della delibera approvata oggi a Rifreddo, rimane da vedere se questa mobilitazione collettiva, questo darsi da fare verrà supportato dagli enti superiori attraverso la messa a disposizione di strumenti ed  idonee risorse oppure se il territorio dovrà purtroppo fare da se. 

        
Effettua il login
              
Oppure registrati
Comune di Rifreddo
Via V. Emanuele II, 1 - 12030 (CN)
Tel: 0175.260022
Fax: 0175.490387
Email: info@comune.rifreddo.cn.it
Partita IVA: 00487200040
Email: info@comune.rifreddo.cn.it
Per conoscere gli indirizzi Email di settore,
consultare la pagina UFFICI
Fatturazione Elettronica - Codice Ufficio: UF32WA
Codice ISTAT: 004181
Codice catastale: H285
Codice fiscale: 85000390048
Partita IVA: 00487200040
Conto Corrente Postale: 10057123
IBAN (per i vostri bonifici bancari):
IT 73 Q 03111 46700 000000017540
» Privacy » Note legali » Credits » Accessibilità

Accessibilità dei contenuti Web (WCAG) 2.0 (Level AA)    Licenza Creative Commons      eng fra esp deu ru chi ara

Realizzato con il CMS per siti accessibili e responsive cic

eng fra esp deu
ru chi ara por
Accessibilità dei contenuti Web (WCAG) 2.0 (Level AA)     Licenza Creative Commons

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento