Comune di
Rifreddo
Comune di
Rifreddo
Comune di
Rifreddo  Provincia di Cuneo
Il comune su
Stai navigando in : Le News
   Le News
Scuole da Piemonte e Liguria a Rifreddo per il baco da seta

Nelle scorse settimane oltre un centinaio di bambini provenienti dal Piemonte e dalla Liguria, hanno pacificamente invaso Rifreddo per partecipare ad un itinerario didattico, molto particolare intitolato: "il baco da seta: questo simpatico sconosciuto". L’itinerario/laboratorio, realizzato dall’associazione naturalistica Vesulus, nell’ambito del progetto "Guarda un Po", che raccoglie una serie di itinerari didattico-naturalistici, proposti sotto forma di volantino alle scuole di Piemonte e Liguria, grazie al contributo della Comunità Montana, ed alla disponibilità del Comune di Rifreddo, prevede l’escursione all’allevamento amatoriale di bachi da seta di Giorgio Brondino, per osservare da vicino, l’interessante ciclo di vita del "filugello," e la realizzazione di piccoli manufatti, con i bozzoli serici. Un’attività didattica che ha pochi eguali in Piemonte vista l’ormai quasi completa assenza della coltivazione del baco da seta nel nord Italia e che ha perció notevolmente incurisito le scuole. Infatti sono molti gli istituti che si sono informati sull’iniziativa e ben cinque si sono poi effettivamente recati a Rifreddo. Più in dettaglio coloro che hanno che hanno deciso di partecipare all’itinerario, proposto per la prima volta, in questa forma, dall’associazione Vesulus, hanno raggiunto la località "Ceciu" dove Giorgio Brondino ha, da alcuni anni, ripreso, per pura passione, l’allevamento del baco da seta, compiendo un escursione lungo le strade di Rifreddo. Nell’escursione gli stessi hanno potuto osservare le bellezze del piccolo paese della media Valle Po, dai boschi di castagno, ai prati in fiore, ai numerosi animali incontrabili lungo il percorso (oche, anatre, conigli, asini e persino alcuni esemplari di una razza bovina, molto simile ai bufali che hanno fatto la gioia di tutti i bambini, soprattutto di quelli che, arrivando da grandi città, hanno poche occasioni di vedere da vicino questi animali). Arrivati all’allevamento, gli accompagnatori naturalistici, hanno svelato ai piccoli ospiti (le scuole arrivate a Rifreddo sono state essenzialmente classi  della scuola primaria, dalla I° alla IV°) la magia della seta; ossia la vita del "piccolo bruco" che, nutrendosi esclusivamente di foglie di gelso, realizza nel corso della sua esistenza, il bozzolo serico, da cui da millenni l’uomo ricava una delle fibre tessili più pregiate e costose. Il ciclo di vita del baco ha affascinato i piccoli ospiti, che hanno avuto modo di vedere, da vicino, i bachi nei vari stadi della loro vita: dalle piccolissime uova, ai "bacolini" appena nati, agli adulti lunghi alcuni cm, ai bozzoli dell’anno precedente, alle crisalidi, alle farfalle  e quindi di avvicinarsi al magico mondo della seta, ma più in generale, degli insetti e della loro "metamorfosi". Nel pomeriggio ogni bambino ha poi potuto, presso la struttura del Laboratorio del Paesaggio Montano, utilizzata come sede-rifugio, nel caso di tempo non troppo clemente, e messa a disposizione gratuitamente dal Comune di Rifreddo, provare come dal  piccolo bozzolo serico, ricevuto in regalo dall’allevamento, sia effettivamente possibile "srotolare" ed  avvolgere, su di un supporto, l’esilissimo filo di seta, che porterà poi alla realizzazione del tessuto. L’ultima attività proposta, a chiusura della giornata, dagli accompagnatori, era quella  della realizzazione di un piccolo "oggetto" (normalmente un fiore) con i bozzoli serici di diversi colori ed il filo di rame. I bambini intervenuti, hanno così potuto sviluppare la loro manualità, ed  portarsi a casa anche  "un ricordino" della giornata, trascorsa in modo davvero diverso dal solito. Numerosi sono stati gli apprezzamenti ricevuti per l’iniziativa, dagli insegnati che hanno accompagnato i ragazzi, e che hanno auspicato il ripetersi dell’iniziativa, che coniuga l’aspetto naturalistico, legato all’escursione, ed allo studio del ciclo di vita degli insetti, alla riscoperta di un’attività che ha interessato, nel secolo scorso, buona parte del territorio italiano, anche nei prossimo anni. Lo stesso auspicio è stato fatto dall’Associazione Vesulus e dagli Enti che hanno portato alla realizzazione del volantino didattico, in quanto questa, come varie altre iniziative simili portate avanti recentemente da altre Associazioni presenti sul territorio, possono contribuire, nel loro piccolo, a fare conoscere la media Valle Po ed avere in futuro ricadute positive, anche sotto l’aspetto economico, per il suo territorio.  

        
Effettua il login
              
Oppure registrati
Comune di Rifreddo
Via V. Emanuele II, 1 - 12030 (CN)
Tel: 0175.260022
Fax: 0175.490387
Email: info@comune.rifreddo.cn.it
Partita IVA: 00487200040
Email: info@comune.rifreddo.cn.it
Per conoscere gli indirizzi Email di settore,
consultare la pagina UFFICI
Fatturazione Elettronica - Codice Ufficio: UF32WA
Codice ISTAT: 004181
Codice catastale: H285
Codice fiscale: 85000390048
Partita IVA: 00487200040
Conto Corrente Postale: 10057123
IBAN (per i vostri bonifici bancari):
IT 73 Q 03111 46700 000000017540
» Privacy » Note legali » Credits » Accessibilità

Accessibilità dei contenuti Web (WCAG) 2.0 (Level AA)    Licenza Creative Commons      eng fra esp deu ru chi ara

Realizzato con il CMS per siti accessibili e responsive cic

eng fra esp deu
ru chi ara por
Accessibilità dei contenuti Web (WCAG) 2.0 (Level AA)     Licenza Creative Commons

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento