stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
logo del comune
Comune di Rifreddo
Stai navigando in : Territorio e cultura

BIBLIOTECA COMUNALE "ERNESTA CENA"

Situata nei locali del Comune (via Vittorio Emanuele II, 1 - 1° piano), la biblioteca osserva il seguente orario:
lunedì ore 16,00 - 17,30
mercoledì ore 20,30 - 22,00
venerdì ore 20,30 - 22,00


La biblioteca ha iniziato a lavorare attivamente nel 1996 gestita da volontari ed è in collegamento con il centro rete di Fossano. Oggi dispone di un gran numero di volumi: non solo opere di narrativa, ma anche enciclopedie, vocabolari, testi dagli argomenti più vari (arte, storia locale, guide turistiche, tradizioni, saggi d’attualità) per non dimenticare i libri per ragazzi, le videocassette, dvd e  cd musicali. 
La biblioteca collabora con l’Università di Valle per l’organizzazione dei corsi, dei laboratori, delle conferenze, delle serate dedicate alla proiezione di diapositive e agli incontri con gli autori.
Con i bambini delle scuola primaria si organizzati momenti di ritrovo, di solito al sabato pomeriggio: letture animate, laboratori, visione di film, giochi vari, merende.
Durante la settimana i bambini vengono accompagnati in biblioteca dalle loro insegnanti. 

La biblioteca è intitolata alla maestra Ernesta Cena di cui si riporta un breve curriculum

Nata il 30 Luglio 1924, Ernesta Cena inizia la sua carriera di insegnante nell’immediato dopoguerra con un incarico alla scuola elementare di Paesana. Gli anni successivi la vedranno impegnata in numerose scuole della Valle Po, in particolare a Gambasca, Combalbetta e in altre frazioni limitrofe. Tempi in cui “fare scuola”, come lei stessa spesso racconta, non è agevole: gli edifici sono strutturalmente mal ridotti, difficili a raggiungersi, e la povertà imperante fa sì che molti bimbi non possano frequentare perché “si sottraggono braccia utili al lavoro”. Di qui tutta un’opera per sensibilizzare le famiglie alla importanza dell’istruzione e della frequenza. La maestra Cena si reca personalmente a casa dei ragazzi che non possono frequentare e, fuori orario scolastico, insegna loro gratuitamente. Prepara molti ragazzi anche per quel che, allora, era definito “avviamento alle scuole medie”.
Durante gli anni della Guerra si distingue anche per l’impegno politico, svolgendo attivo e continuato servizio di informatrice in qualità di staffetta partigiana e non abbandona tale compito neanche dopo la distruzione della sua abitazione, per vendetta, da parte dei nazi-fascisti.
Ottenuto il trasferimento alla scuola di Rifreddo negli anni ’60, avrà come alunni intere generazioni di rifreddesi e, come responsabile e promotrice del Patronato Scolastico, riesce a far ottenere a molte famiglie disagiate l’aiuto economico necessario per far frequentare la scuola ai figli. Ai bimbi in difficoltà continua a dedicare i suoi pomeriggi liberi, attraverso corsi gratuiti di lezioni.
Continua la sua opera d’insegnante sino al 1983 quando, per gravi motivi familiari, sceglie (anche se con grande rammarico) di ritirarsi in pensione. Dopo 37 anni di servizio e di assoluta dedizione al suo lavoro, la maestra Cena non riesce però a staccarsi in modo netto dalla scuola e perciò continua ancora per molti anni (sino a quando le condizioni di salute glielo consentiranno) ad offrire assistenza pomeridiana a ragazzi delle scuole elementari e medie. Dopo un periodo di malattia, Ernesta Cena è mancata il 16 gennaio 2015. 

 

Comune di Rifreddo - Via Vittorio Emanuele II, 1 - 12030 rifreddo (CN)
  Tel: 0175.260022   Codice Fiscale: 85000390048   Partita IVA: 00487200040
  P.E.C.: rifreddo@cert.ruparpiemonte.it   Email: info@comune.rifreddo.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.